Chi è di scena

Una lunga notte

da Lunga notte di Medea di Corrado Alvaro
presentata dalla Compagnia del Tirso
adattamento e regia di Adriana Trapanese

dal 9 al 14 febbraio 2016

 

ore 20,30, domenica ore 17,30

Biglietti: intero € 15 - ridotto € 12 (per gruppi da 5 mar-gio, per gruppi da 10 ven-dom)
Info e prenotazioni:
3338592803 - 3385372826 - iltirso@gmail.com

 

Il mito di Medea è fra i più antichi a noi pervenuti e risale a più di tremila anni fa. Numerosi drammaturghi, nel corso dei secoli, si sono cimentati a rappresentarlo, ogni volta interpretandolo alla luce delle problematiche del proprio tempo. Così anche Corrado Alvaro in "Lunga notte di Medea", di cui la regista ha curato l'adattamento "Una lunga notte".
A proposito della sua tragedia, rappresentata la prima volta nel 1949,  l'autore  scrive: " Medea mi è parsa un'antenata di tante donne che hanno subito la persecuzione razziale, e di tante che, respinte dalla loro patria, vagano senza passaporto da nazione a nazione, popolano i campi di concentramento e i campi di profughi. Secondo me, ella uccide i figli per non esporli alla tragedia del vagabondaggio, della persecuzione, della fame: estingue il seme di una maledizione sociale in qualche modo per salvarli in un disperato slancio di amore materno.” E' il dramma della “condizione dello straniero, laddove l'incomunicabilità fra culture differenti genera tensioni e lacerazioni profonde. Se poi lo straniero è una donna, il conflitto diventa ostilità fra una società patriarcale e una condizione femminile che rivendica il diritto a non essere subalterna".

 

Prossimamente in scena...


Gli Allegri Chirurghi

di Ray Cooney

dal 19 al 21 febbraio 2016

regia di Franco Tuba

 

Info e prenotazioni


Tredici a tavola

di M. G. Sauvajon

dal 2 al 6 marzo 2016

regia di Paola Ronga

 

Info e prenotazioni


Dai spazio alle tue idee!

Sei un attore, un autore, un regista? Hai un progetto interessante? Scrivici, possiamo lavorare insieme!

Il Teatro

Il teatro dispone di 149 posti, si trova nel quartiere Delle Vittorie nel complesso della Chiesa del Sacro Cuore di Cristo Re affidata ai Padri Dehoniani. Tutto il complesso è stato progettato dall'architetto Marcello Piacentini,costruito a partire dagli anni 20 e inaugurato nel 1934. Il Teatro è da subito attivo col nome, Pax, in seguito cambiato in San Genesio, in onore di un commediante martirizzato nel 303 dall'Imperatore Diocleziano e divenuto poi protettore degli attori.

Chi siamo

Il teatro è gestito dal 2005 dall'Associazione Amici del San Genesio che non ha fini di lucro ed è composta da professionisti del settore della comunicazione. L'Associazione intende riattualizzare l'originale vocazione del teatro e porsi come luogo di incontro tra diverse espressioni e appartenenze culturali, a partire da quelle del Mediterraneo.

 

Dove siamo

 

 

Contatti